L’attore Anthony Ramos è stato uno dei motivi per cui l’autore di bestseller del New York Times Jeremy McCarter era entusiasta di aver co-scritto In the Heights: Finding Home.

“Adoro vederlo trasformarsi in una stella enorme e massiccia”, ha detto McCarter, di Chicago, in una e-mail. “Il capitolo di cui parla in (Hamilton: The Revolution, di cui McCarter ha co-scritto)—sul crescere nei progetti a Bushwick (a Brooklyn, New York), sul presidente Obama che lo lodava—era una delle mie storie preferite raccontare. Continuare la sua storia qui è stato un fattore. Una grande attrazione per il progetto”.

McCarter, con i coautori Lin-Manuel Miranda (“In the Heights” e “Hamilton: An American Musical”, due grandi musical di Broadway”) e Quiara Alegría Hudes (che ha scritto la sceneggiatura per l’adattamento di “Heights”) discuteranno del loro nuovo libro all’evento Il lancio del libro virtuale in “In the Heights” con Random House” dalle 20:00 alle 21:00 martedì tramite il sito web di Nicola’s Books. L’attrice vincitrice di un Emmy America Ferrera (“Superstore”) modererà la discussione.

Il libro ripercorre le origini degli “altipiani”. Miranda l’ha scritta come una poesia che è cresciuta a Washington Heights, un quartiere prevalentemente latino nella parte più settentrionale di Manhattan, durante il suo secondo anno alla Wesleyan University di Middletown, nel Connecticut. Lo spettacolo era inizialmente un atto unico di tre giorni presso la Wesleyan Student Theatre Company nel 1999. Nel 2008, è stato presentato a Broadway per attirare recensioni. L’adattamento cinematografico di diretto da John M. Choo (“Crazy Rich Asians”) si è aperto venerdì con il veterano Ramos “Hamilton” come protagonista, Usnavi de la Vega.

Washington Heights è sempre stata una comunità di immigrati. Ora, è un quartiere latino. Era domenicana quando sono cresciuto negli anni ’80. Prima era irlandese, italiana ed ebrea. “È sempre il primo capitolo di molte storie, ed è questo che lo rende universale”, ha detto Miranda in una e-mail. “Quiara ha scritto una sceneggiatura incredibile. Ho sempre creduto che i temi (le altezze) fossero la casa, la comunità e il modo in cui l’America è resa migliore dalle persone che vengono qui per iniziare nuovi capitoli della loro vita. Tutto questo è più importante ora di quanto non lo fosse quando ho scritto la serie per la prima volta”.

McCarter ha detto che Miranda ha scritto didascalie ai testi della canzone. Hudes ha scritto una serie di articoli sui momenti chiave della storia e li ha reinventati come sceneggiatura. McCarter ha raccontato la storia di “Heights”

“Lynn, Kiara e io siamo orgogliosi di come il libro si incastri bene. Sarebbe divertente condividere il risultato con il mondo”, ha detto McCarter. “Lavorare con un amico è una specie di ricompensa. (Miranda e io) ci piace fare queste cose – trovare il modo migliore per mettere insieme i pezzi del puzzle per ciò che ognuno di noi porta al progetto – soprattutto perché le cose di Lynn sono costantemente perspicaci, divertenti e sorprendenti. (Quiara) è un grande scrittore e ha storie incredibili da raccontare. È stato un privilegio lavorare con lei… Gran parte del divertimento di questo progetto è stato mettere insieme i pezzi del puzzle: come possiamo noi tre raccontare collettivamente una storia? “

Per McCarter, “Heights” rappresenta un teatro musicale che riscopre un forte legame con la musica popolare – in particolare l’hip-hop – e apre molte porte non solo agli artisti, ma alla cultura americana nel suo insieme.

Ha detto nell’e-mail: “Fa spazio al tavolo per artisti che avrebbero dovuto occupare quei posti molto tempo fa. A livello personale, è un traguardo di carriera per alcuni amici che amo e apprezzo. Nel 2007, avrei Ho passato anni a desiderare che qualcuno potesse trarne beneficio.” Dal potere dell’hip-hop, e la sera in cui ho visto lo spettacolo a Broadway, sapevo prima che il numero di apertura finisse che Lane era l’uomo. Non c’era mai stata una colonna sonora simile a Broadway. E trova un bell’equilibrio: è specifico della cultura latina di Washington Heights e conferisce drammaticità al Il sogno universale di trovare il posto a cui appartieni Quello che ho scoperto mentre scrivevo il libro con Lin e Quiara è che era uno spettacolo su una patria che era, di per sé, la casa degli artisti che l’hanno realizzata.”

L’uscita del film nel 2020 è stata posticipata a causa della pandemia. Semmai, ha detto McCarter, ne approfondisce solo il significato.

“(Heights) è una celebrazione del vivere in comunità e del tipo di connessioni che ci mancano da un anno”, ha detto. “Ricordo di aver guardato una clip del film nel profondo del blocco e di aver sentito le esplosioni di gioia collettiva – specialmente nei grandi numeri di produzione come “96000” e “Carnaval Del Barrio” – erano il perfetto distillato di tutto ciò che abbiamo perso . È felicemente surreale vedere di nuovo questi numeri. Ora in mezzo a una grande folla di persone giubilanti. “

READ  Alcuni fantastici film sono stati aggiunti a Netflix

Miranda ha aggiunto: “Ho iniziato a scrivere questo spettacolo quando avevo 19 anni e ne avevo 41. Anche quando avevo 19 anni, questo spettacolo era molto più grande di quanto avrebbe dovuto essere … Infine, con questo film, John lo ha portato avanti”. alla più grande tela possibile. Immaginare 500 persone che ballano con la tua musica nel mezzo della piscina di Highbridge Park: per me, ogni giorno è stato un sogno che diventa realtà”.

Evento di lancio del libro virtuale nelle altezze con Random House

Martedì dalle 20:00 alle 21:00

Nicholas Books, 2513 Jackson Ave., Ann Arbor

I biglietti costano $ 45,50 (più tasse), che include l’acquisto del libro. Registrati eventbrite.com.

Per ulteriori informazioni, chiama Nicola’s al (734) 662-0600 o visita www.nicolasbooks.com.

Leggi o condividi questa storia: https://www.detroitnews.com/story/entertainment/2021/06/11/lin-manuel-miranda-launch-book-in-heights-finding-home/7651198002/